7 consigli per ridurre gli sprechi di cibo durante le feste natalizie

7 consigli per ridurre gli sprechi alimentari durante le feste

Il periodo natalizio è il momento dell’anno in cui tra festeggiamenti e pranzi familiari ci si lascia andare un po’ agli eccessi alimentari, e frequentemente si finisce per provocare sprechi di cibo. Per limitare questo sperpero alimentare la ONG spagnola Nutrición sin Fronteras (Nutrizione senza Frontiere) ha elaborato una serie di regole semplici che ti aiuteranno a razionalizzare meglio il cibo nei prossimi giorni.

Secondo la FAO, gli sprechi alimentari raggiungono ogni giorno 1.300.000.000 di tonnellate.

  1. Dai priorità alla qualità e alla presentazione degli alimenti, piuttosto che alla loro quantità. Non è necessario mangiare fino a sentirci scoppiare: molto spesso se dimezziamo le quantità di un certo piatto apprezziamo anche di più le portate seguenti. Quello che fa la differenza, in un pranzo festivo, non è la quantità del cibo, ma la sua qualità, e il modo in cui viene presentato.
  1. Adegua le porzioni. È necessario mangiare tanto? Una buona regola per evitare gli sprechi di cibo è ricordare che 500-700 grammi di cibo a persona in ogni pasto sono più che sufficienti per saziarci abbondantemente. Se usi questo parametro per calcolare quanto cibo occorre per ogni invitato alla tua tavola potrai cucinare le quantità giuste di cibo.
  1. Prepara dei piatti tradizionali natalizi durante tutto il mese di dicembre. È un buon modo per liberarsi dalla pressione di dover assaggiare tutti i piatti tipici di questo periodo in appena 3-4 giorni e provocarsi un’indigestione. Sarà anche più piacevole poter assaporare delle ricette tipiche natalizie durante tutti i fine settimana, dall’avvento all’epifania. Siamo noi a decidere quali piatti cucinare, e come e quando mangiarli!
  1. Condividi i tuoi piatti! Se hai cucinato troppo, puoi sempre condividere quello che hai preparato con amici, parenti, vicini di casa o altre persone. Di certo apprezzeranno il gesto e il buon cibo fatto in casa. Tieni sempre a portata di mano un tupper per condividere i tuoi piatti natalizi, così sarà ancora più facile. E tutti avranno un bel pensiero per te!
  1. Regolati bene con la spesa. Approfitta degli orari natalizi dei negozi, ma attenzione: non devi comprare tutto quello che vedi. Occhio allo shopping compulsivo! Prima di lasciarti tentare dalle offerte o dalle confezioni accattivanti pensa se hai davvero bisogno di quel prodotto. Il segreto per non farsi abbindolare è pensare in anticipo alle ricette e ai piatti che hai intenzione di preparare per ogni giornata festiva e a quali sono gli ingredienti di cui hai bisogno, così quando andrai a fare la spesa comprerai solo il necessario.
  1. Prepara i tuoi menù natalizi con piatti semplici ma ben presentati: come primo piatto ti consigliamo delle verdure crude (insalate), lesse (creme, zuppe) o al forno (verdure ripiene, spiedini di verdure), e per secondo, ricette che prevedano un solo tipo di proteine, carne o pesce, che possa includere un buon contorno di verdure al forno. Il pane meglio se di vari tipi e tagliato direttamente a tavola, così si seccherà meno facilmente e sarà più facile da conservare rispetto alle fette di pane già tagliate. E per dessert, a parte i dolci natalizi tradizionali, puoi servire della frutta ricca di enzimi digestivi come l’ananas, il kiwi o la papaya in quantità adeguate al numero degli invitati, per evitare gli sprechi. Se opti per preparare dei dessert fatti in casa, prova a ridurre la quantità di zucchero o a sostituirlo con la stevia.
  1. Dedica un giorno della settimana a finire gli avanzi delle giornate di festa. Se li conservi in recipienti ermetici adeguatamente riposti in frigo puoi anche utilizzare tutti gli avanzi in modo creativo per preparare deliziose ricette. Tienilo presente per evitare gli sprechi di cibo e pianificare i pasti di tutta la settimana, e tieni pronto il tuo tupper per portarti il pranzo al lavoro.

A proposito di Nutrición sin Fronteras

L’obiettivo di Nutrición sin Fronteras è preservare il diritto all’alimentazione, permettendo l’accesso agli alimenti e sensibilizzando la popolazione sui vantaggi di un’alimentazione salutare ed equilibrata. Questo obiettivo viene sviluppato in diversi progetti di cooperazione internazionale, azione sociale e sensibilizzazione.

Santiveri collabora attivamente con Nutrición sin Fronteras nella diffusione e nel seguimento dei progetti.

Se vuoi maggiori informazioni su questa ONG clicca sul logo:

Nutrición sin fronteras y Santiveri

Vuoi saperne di più sulle piante e gli integratori? Iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono marcati con un asterisco *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>