Ballare: il modo migliore per ringiovanire

Ballare: il modo migliore per ringiovanire
Ballare è sano, perché, oltre a tonificare il tuo corpo, tonifica e armonizza tutta la tua vita.

Coordinare ritmo, tempo, espressione corporea, resistenza cardiaca, respirazione, precisione, orecchio, funzioni motorie, grazia e disciplina tutto contemporaneamente richiede uno sforzo fisico e mentale incredibile.

Immagina che tutto questo accada in un solo secondo: sembra un’impresa sovrannaturale, eppure il corpo umano è stato programmato per realizzare questa funzione simultanea in modo naturale.

Ballare è sano, perché, oltre a tonificare il tuo corpo, tonifica e armonizza tutta la tua vita. E non solo questo: una sera o una notte di danza equivale a una settimana di camminate (di un paio d’ore al giorno). Quindi la resistenza che se ne ottiene migliora anche la tua resistenza, sia nelle faccende domestiche sia negli impegni professionali.

Se non sai che danza vuoi imparare prendi nota di questi consigli:

Tango

È il ballo degli innamorati. Hai due scuse per impararlo: se hai conosciuto qualcuno che ti interessa e vuoi condividere con questa persona un linguaggio artistico e intimo, oppure se non conosci nessuno e vuoi creare col tuo compagno o la tua compagna di danza un’amicizia speciale.
Emozioni: passione, autostima, eleganza.

Salsa

È il ballo sensuale per eccellenza. Anche se il malizioso movimento del bacino si aggiusta a un ritmo veloce, è pur sempre un incontro romantico. Imparare questa danza è una sfida, visto che più che tecnica ci vogliono sentimento e un linguaggio del corpo comune. La salsa è un’arte che unisce con maestria allegria e amore.
Emozioni: unione, amore, allegria.

Mambo

È il ballo delle star. Il mambo ha ispirato libri e alcuni dei grandi film della storia del cinema. Il suo ritmo tropicale, con le pause, tempi e controtempi, lo rendono ideale sia per la danza che per un’interpretazione drammatica; per questo, più che un ballo, è uno spettacolo completo.
Emozioni: protagonismo, raffinatezza, classe.

Jazz

È la danza di chi è creativo e all’avanguardia. Nel jazz non è già tutto scritto, è piuttosto come un libro ancora da terminare che accetta il contributo di chiunque si lanci a praticarlo. C’è bisogno di conoscere un po’ di tecnica, ma soprattutto di creatività.
Emozioni: libertà, gioia, potere.

Rock and roll

È stato il ballo dei più spericolati, e ora è il ballo dei maestri. Impararlo è segno di distinzione, poiché è alquanto appariscente, ma semplice per persone di tutte le età. È un esercizio ideale per la terza età, perché sviluppa abilità fisiche ma non comporta sforzi eccessivi. Sei pronto a seguire i passi di Elvis?
Emozioni: esaltazione, allegria, precisione.

Balli etnici

Sono le danze che ci fanno viaggiare e amare altre culture. Le danze cinesi, la chacarera argentina, i caporales boliviani, i rituali musicali dell’Australia e dell’Africa, la cueca cilena, le danze cherokee degli Stati Uniti o i salti irlandesi invitano tutti noi a conoscere l’origine di questi balli, o viaggiando o imparando a ballarli. Un esempio è la danza del ventre: sempre più persone, dopo essersi iscritte a lezione di danza, finiscono per appassionarsi alla cultura araba. Danzare è conoscere, e conoscere è amare.
Emozioni: spiritualità, desiderio, forza.

Hip hop

È il ballo per eccellenza della gioventù. Sono sempre di più gli adolescenti che si iscrivono a gruppi principianti e avanzati di hip hop, un ritmo di origine afroamericana ormai conosciuto in tutto il mondo. Per ballarlo devi avere una buona forma fisica e molta resistenza cardiaca.
Emozioni: ribellione, potere, libertà.

Step dance

È la danza della musica senza musica. Consiste nel creare il ritmo e la melodia battendo le mani e i piedi. A volte si possono anche includere degli oggetti il cui suono (se colpiti) si possa adattare alla costruzione ritmica. Se vuoi sperimentare qualcosa di nuovo e di poco convenzionale, informati su quest’arte e cerca un posto dove impararla.
Emozioni: creatività, gioco, curiosità.