Betacaroteni, zinco e vitamina E, per un’abbronzatura più sana e duratura

Bronceado sano abbronzatura sana betacarotenos Vigor Sol

Con il sole e il bel tempo chi non ha voglia di una bella abbronzatura? Però, per godere di un’ abbronzatura sana e duratura è necessario nutrire per bene la pelle dal di dentro. Come? Con i betacaroteni, la vitamina E e lo zinco. Così, oltre a migliorare il nostro aspetto, rafforzeremo anche le difese naturali della nostra pelle e sfoggeremo una pelle più giovane.

Una pelle abbronzata è stata sempre un segno di salute e di vitalità. Questo non vuol dire che dobbiamo “carbonizzarci”. Il segreto è un’ abbronzatura adatta al nostro colorito naturale. E bisogna anche fare attenzione al sole, perché i suoi raggi, specialmente quelli ultravioletti (UVA e UVB) possono essere dannosi, poiché producono radicali liberi che fanno invecchiare la pelle e che possono addirittura causare danni più seri, per esempio delle forme di cancro alla pelle come il melanoma. Per proteggerla, oltre ad usare una protezione adeguata, è conveniente nutrirla dal di dentro con antiossidanti, acidi grassi essenziali, molta acqua, betacaroteni, vitamina E e zinco.

Per ottenere un’ abbronzatura sana e seducente ricorda di rafforzare la tua pelle dal di dentro attraverso un’alimentazione ricca di betacaroteni, vitamina E e zinco, qualche settimana prima di cominciare a esporti al sole.

Quali sono gli alimenti più nutrienti per la pelle?

Betacaroteni per la melanina

I betacaroteni sono pigmenti vegetali che troviamo nella frutta e nella verdura di colore giallo, rosso, arancione o verde intenso. Quando entrano nel nostro organismo vengono trasformati in vitamina A nel fegato e nell’intestino, e agiscono soprattutto come antiossidanti che ci proteggono dai radicali liberi, fortificano il sistema immunitario, aiutano a mantenere le ossa forti e mantengono in buona salute i nostri occhi. Ma uno dei loro effetti più visibili è quello sulla nostra pelle, poiché:

  •             Preparano l’epidermide a un’abbronzatura più duratura ed uniforme, stimolando la produzione di melanina, che è la sostanza che regola il colore della nostra pelle.
  •             Proteggono la pelle da problemi cutanei come eczemi, squamature, ipercheratosi (pelle spessa e rugosa), acne e psoriasi.

Vitamina E, antiossidante cellulare

La vitamina E è una delle sostanze che proteggono di più la pelle e che quindi dobbiamo tenere in considerazione se vogliamo un’ abbronzatura sana. Questa vitamina si trova in alimenti grassi di origine vegetale, specialmente nell’olio di germe di grano, che è l’alimento più ricco di vitamina E.

La sua funzione principale è evitare l’ossidazione dei grassi, motivo per il quale è così utile per il nostro organismo. Tutte le membrane delle nostre cellule, infatti, sono composte soprattutto da lipidi (grassi). Quando prendiamo il sole, i suoi raggi tendono ad ossidare la nostra pelle, e questo la invecchia. La vitamina E la protegge e riduce al minimo i danni.

Zinco, rigenerante interno

Lo zinco è un minerale che funge da complemento per i nostri enzimi e li fa funzionare correttamente. Si trova soprattutto nella carne, nei semi di sesamo, nel germe di grano e nel lievito di birra. Una volta ingerito, viene immagazzinato soprattutto nei muscoli, nelle cellule del sangue, nella retina, nelle ossa, nei reni, nel fegato e nella pelle.

Proprio nella pelle, lo zinco aiuta a mantenere attivi tutti i sistemi di rigenerazione, contribuendo ai processi di cicatrizzazione e rinnovamento della cute e alla crescita dei capelli. Per questo, se vuoi andare a prendere il sole per poter sfoggiare un’abbronzatura da favola, cerca di prendere sempre lo zinco sufficiente per garantire che la tua pelle si rinnovi e nascano nuove cellule con questo bel colore dorato che tanto ci piace.

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter!