Cellulite: una maratona che esige rigore, costanza e… piacere, perché no?

Trattamenti contro la cellulite Santiveri
Le creme sono essenziali per combattere la cellulite. Si possono e si devono usare tutti i giorni, e preferibilmente tutto l’anno, mattina e sera.

La cellulite quasi sempre ritorna. È meglio farsene una ragione: è un problema cronico. Tende a riapparire perfino dopo essere stata eliminata del tutto, per motivi ormonali e genetici. Per questo motivo dobbiamo occuparcene in maniera costante, e la soluzione migliore è quella di trasformare il trattamento anticellulitico in un rituale di bellezza quotidiano e piacevole.

Come ogni anno in quest’epoca cominciamo lo sprint finale. Ripassiamo le novità in materia di trattamenti e creme che ci promettono di bruciare i grassi, eliminare i liquidi e rassodare. Vogliamo soluzioni rapide ed efficaci per avere un corpo perfetto. Ma eliminare la cellulite è una maratona. Arrivare alla meta sarà possibile solo con rigore e costanza, ma anche con piacere.

Perché la cellulite ritorna?

Le cellule staminali adipose, chiamate anche preadipociti, si possono moltiplicare, al contrario degli adipociti maturi, che possono soltanto riempirsi o svuotarsi, ma non moltiplicarsi. Ecco perché il grasso aspirato con una liposuzione, per esempio, ritorna dopo 4 o 5 anni. Dipende tutto dalla quantità di cellule staminali rimosse e dalla capacità di moltiplicarsi di quelle che sono rimaste. Questo varia da una donna all’altra, in base all’età e al patrimonio di cellule staminali adipose. Per alcune donne la cellulite scompare definitivamente, per altre invece riappare come prima del trattamento.

Per questo motivo, per le donne che hanno la cellulite o che l’hanno avuta in un certo momento della loro vita, è molto conveniente integrare al loro rituale quotidiano di bellezza tre gesti molto utili: applicare sul corpo una crema anticellulitica, ingerire decotti di erbe drenanti e seguire una dieta adeguata.

I componenti nutritivi che ossigenano

Vitamina C e ferro sono due elementi essenziali per sconfiggere la cellulite, poiché tessuti ben ossigenati possono disfarsi più facilmente o evitare più facilmente i noduli e le rugosità della pelle a buccia d’arancia. La presenza di un sufficiente tasso di ferro nel sangue è essenziale per una buona ossigenazione dei tessuti, e la vitamina C, dal canto suo, contribuisce ad assicurare che il ferro sia assorbito correttamente dall’organismo, evitando allo stesso tempo che si formino edemi.

Oltre alla carne magra, sono ricchi di ferro il pesce, i frutti di mare, i legumi secchi, la soia e l’alga spirulina; verdure come il crescione d’acqua, le barbabietole, gli spinaci, i cavoli, i carciofi, i fagiolini e il prezzemolo; i creali integrali, la frutta secca e alcuni tipi di frutta fresca come fragole, ciliegie, kiwi e mango, che sono anche ricchi di vitamina C.

Vitamina C e ferro sono due elementi essenziali per sconfiggere la cellulite

Per fare una buona scorta di questa vitamina, oltre alla frutta già citata, l’ideale sono gli agrumi (arance, pompelmi e mandarini), da mangiare interi o spremuti; al loro succo si può aggiungere un cucchiaino di polline, che è ricco di ferro e di altri nutrienti utili all’organismo. Se necessario, si può prendere un integratore naturale di ferro come Anemivita o Ferroxir Forte di Santiveri, che, oltre al ferro, include altri nutrienti che ne facilitano l’assorbimento. E anche un integratore di vitamina C come Vit’all+Vitamina C Complexe 750.

Le creme: imprescindibili mattina e sera

Anti-cellulite Santiveri Bi.C.Lulit

Le creme sono essenziali per combattere la cellulite. Si possono e si devono usare tutti i giorni, e preferibilmente tutto l’anno, mattina e sera. Attenzione però a non usare una crema qualsiasi. La caffeina è un componente imprescindibile, perché, come dimostrano alcuni studi, ha la capacità di arrivare agli adipociti nell’ipoderma. Anche le alghe marine sono fondamentali per la loro azione drenante, così come la centella asiatica, che riduce la congestione, attiva il drenaggio linfatico e la circolazione venosa e stabilizza le fibre di collagene che trattengono le cellule grasse. Queste ed altre piante puoi trovarle nella crema Bi.C.Lulit di Santiveri.

La centella asiatica attiva il drenaggio linfatico e la circolazione venosa e stabilizza le fibre di collagene che trattengono le cellule grasse

I massaggi (manuali o con macchinari)

Risultano essere molto efficaci se fatti con regolarità. Un massaggio nelle zone più colpite dalla cellulite mette in moto i liquidi accumulati, attiva la circolazione e il metabolismo e aiuta a sciogliere i noduli di grasso. Le creme applicate durante il massaggio possono amplificare gli effetti desiderati.

L’ideale sarebbe programmare un massaggio a settimana, preferibilmente un drenaggio linfatico manuale, tecnica particolarmente efficace contro la cellulite, poiché evita che si accumulino liquidi nelle zone soggette a questo fenomeno (interno-coscia, caviglie, ecc.), e stimola i meccanismi di eliminazione delle tossine.

Oli essenziali per potenziare

Puoi moltiplicare l’efficacia del massaggio anticellulitico quotidiano aggiungendo alla crema che userai due gocce di olio essenziale di cipresso, che diminuisce l’edema quando c’è ritenzione di liquidi, oltre ad avere un forte effetto decongestionante e a migliorare il tono della pelle.

Se vuoi stimolare la microcircolazione e gli effetti diuretici del tuo massaggio, aggiungi anche  due gocce di olio essenziale di limone, e se hai bisogno di relax, aggiungi una goccia di olio essenziale di lavanda.

Le piante drenanti

Per lottare contro la ritenzione di liquidi che da origine alla cellulite, non c’è niente di meglio di piante che, oltre a depurare, favoriscano l’eliminazione di liquidi e grassi localizzati, come la centella asiatica, il fucus e la coda di cavallo. Per aumentare il flusso sanguigno e l’ossigenazione dei tessuti, sono ottime alcune piante come il ginkgo biloba, la betulla, l’ananas, la pilosella, il pungitopo, la vite rossa, il mirtillo, il cipresso… Sono utili anche gli alimenti ricchi di vitamina P (mirtillo), poiché questa riduce l’infiammazione delle infiltrazioni cellulitiche.

All’inizio del trattamento si può prendere lo sciroppo di piane depurative Bi.C.Lulit Prepare Santiveri, che prepara corpo e pelle e che contiene, tra gli altri componenti, un estratto fermentato di frutta, cereali, ortaggi e piante con proprietà prebiotiche e alcalinizzanti.
Per attaccare il grasso localizzato, si possono ingerire le fiale Bi.C.Lulit Attack, con centella asiatica, fucus, colina e inositolo. E per attivare la circolazione e il metabolismo, la scelta migliore sono le compresse Bi.C.Lulit Control, che, oltre a piante drenanti (coda di cavallo, pilosella e betulla), include elementi che attivano la circolazione come la ginkgo, il pungitopo, la vite rossa, il mirtillo e il cipresso.