Curcuma e pepe sono davvero una bella coppia?

cúrcuma y pimienta

Curcuma e pepe, curcuma in microcapsule, unita ad altre molecole… Perché la curcuma si presenta in tanti modi diversi? Qual è la particolarità di questa spezia? Non è sufficiente ingerire la curcuma in polvere? Vieni a scoprire con noi quali sono le caratteristiche fondamentali di questa spezia.

In cucina, la curcuma è una spezia che conferisce ai nostri piatti un sapore gradevole ed esotico, e un colore allegro e vivace. Di certo se la aggiungiamo regolarmente al cibo che prepariamo renderemo i nostri piatti più sani, ma, per riuscire a sfruttare al massimo le sue qualità terapeutiche, l’opzione migliore è un integratore naturale a base di curcuma.

Tra i vari principi attivi presenti nella curcuma, quello più studiato è la curcumina, una sostanza che si è dimostrata molto utile per proteggere il cervello, le articolazioni, e in generale per migliorare il funzionamento di tutto l’organismo. Ma la curcumina ha un punto debole: è una sostanza che il fegato smaltisce rapidamente. Per questo motivo è necessario “allungarle la vita” e darle il tempo di poter raggiungere tutti i punti del nostro corpo. Per farlo esistono due strategie fondamentali:

  •      Agire sul fegato.
  •      Proteggere la curcumina.

Agire sul fegato: curcuma e pepe

Una delle strategie classiche e più usate per allungare il ciclo vitale di questo principio attivo è quella di combinare curcuma e pepe. Il motivo è molto semplice: il pepe contiene un alcaloide chiamato piperina che impedisce al fegato di metabolizzare la curcumina. Il problema però, è che questa interferenza influisce anche sul metabolismo di alcuni medicinali, ragion per cui sono state sviluppate altre strategie che non interferiscano sulla funzionalità del nostro fegato.

Unire curcuma e pepe è un modo classico per aumentare i benefici di questa spezia, anche se attualmente possiamo contare su altre opzioni più efficaci e all’avanguardia.

Proteggere la curcumina

Se leggi le etichette degli integratori a base di curcuma, noterai che spesso la curcumina viene descritta come estratto ottimizzato, liposoma, ecc. Questo vuol dire che, per proteggere la curcumina, la si ricopre o la si unisce con altre molecole, per fare in modo che si mantenga attiva più a lungo nel nostro organismo. I procedimenti più comuni sono:

Unirla a beta-ciclodestrine: si tratta di molecole derivanti dall’amido che, unendosi alla curcumina, formano una sfera che la circonda e la protegge. È interessante vedere come grazie ad esse la curcumina raddoppia la sua biodisponibilità rispetto a quando si trova allo stato libero.

Curcumina liposomata: questa strategia di preservazione consiste nel circondare la curcumina con un doppio strato lipidico. In questo modo viene triplicata la biodisponibilità della curcumina.

Cristallizzarla e micronizzarla o suddividerla in nanoparticelle colloidali. In questo caso la curcumina viene polverizzata e circondata da uno strato protettivo che la difende e la protegge. Questo tipo di curcumina è 27 volte più biodisponibile di quella allo stato libero.

Curcuma micellare: la curcumina viene ricoperta da uno strato di additivo emulsionante. Grazie a questo procedimento si ottiene una biodisponibilità molto elevata, ma gli esami evidenziano che circa un terzo delle persone che ne fanno uso avvertono fastidi intestinali.

Curcuma fitosomata: questa tecnica protettiva somiglia molto a quella che prevede l’uso dei liposomi, ma invece di ricoprire la curcumina con un doppio strato di lipidi, si ricopre con uno strato di fosfolipidi. In questo modo diventa 29 volte più biodisponibile, anche se pare che la curcumina con questo procedimento non riesca a sviluppare correttamente la sua funzione.

Estratto Longvida®: si tratta di un estratto ottimizzato di curcuma 65 volte più biodisponibile rispetto agli estratti secchi comuni. Per ottenere questa biodisponibilità così alta, la curcumina viene ricoperta con uno strato di fosfolipidi ottenuti dalla lecitina di soia.

curcuma

Adesso che conosci più nel dettaglio le differenti modalità in cui la curcuma viene trattata, potrai decidere in maniera più corretta e sicura qual è quella che si adegua meglio alle tue necessità.

Vuoi saperne di più sulle piante e gli integratori? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le notizie su una vita sana.