Integratori per bambini: più intelligenti e più forti

suplementos-para-ninos-Santiveri

Proprio quando sono in pieno sviluppo, i piccoli di casa hanno bisogno della nostra speciale attenzione per quanto riguarda alimentazione e nutrizione. In particolare, può essere utile fargli prendere integratori per bambini che alimentino il cervello, come gli omega, e che li ricarichino di energia, come il polline e la pappa reale.

Se la stabilità di un edificio dipende dalle sue fondamenta, la vitalità e la buona salute di un adulto dipendono dall’attenzione per l’alimentazione che ha ricevuto durante l’infanzia e l’adolescenza. Per questo è importante che, oltre a una dieta ricca e varia, che soddisfi le loro necessità nutrizionali, ai bambini vengano dati dei rinforzi che li aiutino a sviluppare tutto il loro potenziale e rafforzare la loro vitalità.

DHA

Gli acidi grassi omega 3 sono grassi essenziali che il nostro organismo non può produrre, ma di cui abbiamo un gran bisogno, poiché intervengono in molte delle funzioni vitali essenziali. Arricchire la dieta dei bambini con questi elementi è ancora più importante, visto che questo tipo di grassi è essenziale per nutrire e far sviluppare il loro cervello. Il DHA è un tipo di omega 3 che nei bambini compone il 30% dei loro grassi cerebrali. Questo grasso è molto importante per il cervello del bambino, poiché, tra le altre cose, aiuta a migliorare le connessioni tra i suoi neuroni, che ha a che vedere con il potenziamento delle sue capacità mentali.

I prodotti dell’alveare

La pappa reale è un super alimento che rafforza e incentiva la crescita dei più piccini. Oltre ad essere ricca di zinco, selenio, ferro, potassio, calcio, silicio, rame, fosforo e vitamine A, C, E e del gruppo B, aumenta la capacità di assorbimento intestinale delle sostanze nutritive, stimola la riproduzione cellulare ed è un notevole antibiotico naturale che li difende da infezioni grazie al suo acido 10 idrossidecenoico (10 HDA). Per potenziarne gli effetti si può combinare con probiotici (fermenti attivi) che aiutano a fortificare la flora batterica e le difese intestinali, con vitamine e anche con piante immunostimolanti come l’echinacea.

Il polline è un autentico concentrato di più di 50 principi attivi rivitalizzanti che aiutano a liberare l’energia dei bambini e risultano molto utili in periodi di intenso impegno fisico o mentale. Aiuta anche ad aumentare l’appetito di bambini inappetenti o in convalescenza.

Il propoli è un antibiotico naturale che aiuta ad aumentare le difese dei più piccoli. Si può combinare con piante immunostimolanti e con piante che proteggono le vie respiratorie.

Alcuni integratori per bambini

Propolflor Kids: il propoli che ha un buon sapore

Propolflor Kids è uno sciroppo che piace molto ai bambini e che possono prendere da solo oppure aggiunto a un succo di frutta. È elaborato con acqua, miele, succo di echinacea, vitamina C naturale di acerola ed estratto di piantaggine, sambuco, pino, eucalipto e propoli, con il 6% di galangina.

Florase Kids: lactobacilli con 13 vitamine

Le fialette Florase Kids sono una vera delizia: la migliore combinazione di fermenti bioattivi (Lactobacillus acidophilus, L. reuteri, L. rhamnosus, Bifidobacterium animalis lactis y B. longum) unita a 13 vitamine e alla pappa reale. Basta svitare il tappo premendo per liberare il fermento in polvere ed agitare.

A partire da che età i bambini possono assumere integratori?

I bambini devono sempre seguire una dieta varia ed equilibrata che apporti gli elementi nutritivi necessari per un corretto sviluppo fisico e mentale senza necessità di integratori. Tuttavia, in alcune situazioni particolari di diversa natura, può essere opportuno aumentare determinate sostanze nutritive con un piccolo extra.

Come linea generale, Santiveri raccomanda di non dare integratori a bambini al di sotto dei 3 anni, anche se, in base alle caratteristiche dell’integratore e alle necessità specifiche del bambino, possono esserci delle eccezioni alla regola.

Per esempio, la somministrazione dei probiotici Florase Kids (batteri che fanno molto bene alla nostra flora intestinale) può essere conveniente fin dalla tenera infanzia (a partire dai 12 mesi), vista l’importanza che la flora intestinale riveste in questo periodo della crescita. Al contrario, per quanto riguarda gli acidi grassi della serie omega 3 (Smartkids), che hanno un ruolo molto importante nello sviluppo dei bambini, raccomandiamo che comincino ad essere somministrati non prima dei 4 anni di vita, poiché, trattandosi di perle, possono presupporre maggiori difficoltà di ingestione.

Per procedere correttamente, ad ogni modo, bisogna affidarsi a un bravo professionista, che si incaricherà di valutare l’opportunità di dare o meno un certo integratore a un bambino e che stabilirà le dosi adeguate e la durata del trattamento.

Vuoi saperne di più sulle piante e gli integratori? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le notizie su una vita sana.