Prodotti biologici, più salutari e rispettosi con l’ambiente

Prodotti biologici: perché sceglierli?

Tutto sembra confermare che i prodotti biologici, e in particolare gli alimenti, sono più salutari. Gli alimenti bio, per esempio, contengono maggiori quantità di fitonutrienti e di alcune vitamine e minerali.

Alimenti, cosmetici, indumenti, materiale per costruzioni, perfino vitamine e integratori alimentari: i prodotti biologici sono in aumento e sempre più facili da reperire.

Alimenti più salutari

Tra i prodotti biologici sono particolarmente benefiche la frutta e la verdura, che contengono maggiori quantità di composti fenolici, una famiglia di principi attivi vegetali a cui vengono attribuite proprietà anticancerogene, antinfiammatorie, antimicrobiotiche, antiossidanti, immunomodulanti, cardioprotettrici, vasodilatatrici e analgesiche. Insomma una vera manna per la salute. I cereali biologici invece contengono meno cadmio, un minerale che può danneggiare i reni e provocare la demineralizzazione delle ossa.

Anche se la produzione alimentare biologica è stata recuperata ormai da vari decenni, ancora non esistono molti studi scientifici in grado di fornirci spiegazioni sul funzionamento di questi alimenti. Le ricerche effettuate finora hanno dimostrato che seguire una dieta più ricca di prodotti biologici apporta più sostanze nutritive e potrebbe aiutare a prevenire allergie e sovrappeso, come suggerisce uno studio del Dottor Kesse-Guyot pubblicato nel 2017.

Più sapore

Il buon sapore degli alimenti bio possiamo apprezzarlo direttamente in prima persona. Frutta, verdura, cereali… di solito hanno un sapore più genuino. Questa particolarità è stata anche oggetto di studio, e, nonostante sia una questione soggettiva, è stato osservato che i consumatori notano miglior sapore negli alimenti biologici. Le cause sono molte: nella loro produzione non vengono usati intensificatori del sapore né aromi artificiali, le materie prime sono di maggior qualità e contengono maggiori quantità delle sostanze responsabili del sapore.

Anche la qualità del processo di produzione contribuisce a migliorare il sapore, poiché i prodotti biologici come biscotti, pasta, dolciumi, cereali integrali, ecc., tendono ad essere elaborati con metodi che preservino scrupolosamente le qualità organiche e vitali dell’alimento in tutte le fasi della produzione.

Controllo qualità

Un altro punto a favore dei prodotti biologici è la loro garanzia sui metodi di produzione, poiché sono sottoposti a un controllo scrupoloso da parte di organizzazioni il cui compito è quello di valutare, revisionare e certificare i procedimenti di produzione, per assicurare ai consumatori che alimenti, cosmetici ed altri prodotti rispettino al massimo le norme di qualità e sicurezza.

Non solo una questione di cibo

Oltre al beneficio che possiamo trarne direttamente a livello personale, scegliere un prodotto biologico presenta anche vantaggi collaterali:

Minor resistenza agli antibiotici: nell’allevamento convenzionale si usano di solito antibiotici in modo preventivo, e questo può provocare che i batteri diventino più resistenti agli antibiotici convenzionali.

Proteggiamo l’ambiente: sia l’agricoltura che l’allevamento biologico sono più rispettosi con l’ambiente, poiché non usano pesticidi né antiparassitari artificiali, recuperando invece tecniche organiche più rispettose con l’ecosistema. Anche altri prodotti bio come i cosmetici e gli indumenti contribuiscono a proteggere l’ambiente, evitando l’uso di agenti contaminanti e ricorrendo a materie prime più rispettose come il cotone biologico, i principi attivi naturali, i coloranti tessili naturali ecc.

Miglioriamo la biodiversità: sostituendo pesticidi e antiparassitari artificiali con tecniche naturali, non si causano danni alla flora e alla fauna.

Promuoviamo le energie rinnovabili e i sistemi agricoli organizzati localmente.

Contribuiamo ad evitare la desertificazione dei territori: tecniche agricole come il set-aside, le coltivazioni rotatorie o combinate aumentano la fertilità del suolo ed evitano la contaminazione delle falde acquifere, poiché non usano pesticidi né concimi artificiali.

Risparmiamo energia: in generale la agricoltura e l’allevamento biologico consumano meno energia, e inoltre, non usando concimi né pesticidi artificiali permettono di risparmiare anche sull’energia che costa produrli.

La nota negativa

Riguardo agli alimenti, non contenendo conservanti artificiali né altre sostanze che possono aumentarne la durata in modo naturale, hanno date di scadenza più brevi. Per questo motivo è preferibile evitare di accumularli in casa, nella dispensa o in frigorifero. È meglio consumarli subito dopo averli comprati, in modo tale da trarre il massimo beneficio dalle loro proprietà nutritive.

Vuoi saperne di più sulle piante e gli integratori? Iscriviti alla nostra newsletter.