Ventre piatto: ecco 4 consigli

ventre piatto esercizi integratori

Ti piacerebbe avere un ventre piatto? Ti sveliamo quattro trucchetti che possono darti una spinta in più per poter sfoggiare un ventre piatto e tonico: esercizi ipopressivi, combattere la ritenzione di liquidi e i gas addominali e l’aiuto di rimedi naturali come l’estratto combinato di melissa (Melissa officinalis), gelso bianco (Morus alba) e artemisia (Artemisia capillaris).

Non sempre essere magri significa poter sfoggiare un ventre piatto. A volte può capitare che, pur essendo nel nostro peso forma, ci ritroviamo la pancia gonfia.

Fare ginnastica addominale ipopressiva

Sentiamo sempre dire dappertutto che per avere un ventre piatto bisogna fare esercizi addominali. Certo, gli esercizi addominali aiutano, ma i più efficaci, e anche quelli più sani per la salute delle donne, sembrano essere gli esercizi ipopressivi. Infatti questo tipo di esercizi aiuta a:

  •      Ridurre il girovita fino a un 8%.
  •      Migliorare il tono muscolare della fascia addominale fino al 58%.
  •      Aumentare la potenza del pavimento pelvico fino a un 20%, diminuendo del 95% l’incontinenza urinaria lieve e di un 60% quella moderata.
  •      Prevenire il prolasso viscerale e l’incontinenza urinaria.
  •      Rafforzare la muscolatura della schiena migliorando la postura e diminuendo il dolore.
  •      Incrementare il flusso sanguigno del pavimento pelvico migliorando la funzionalità sessuale.
  •      Da un punto di vista estetico, si ottiene con più facilità un ventre piatto e un girovita più sottile.

Tenere sotto controllo i gas

È piuttosto semplice: spesso la nostra alimentazione, lo stress o il cambiamento di abitudini producono uno squilibrio nel nostro ritmo intestinale, e questo comporta che i batteri del nostro microbiota producano maggiori quantità di gas, che, accumulandosi, ci impediscono di avere un ventre piatto. Possiamo combattere questo problema ricorrendo a piante carminative come:

  •      Anice verde (Pimpinella asinum), che previene il meteorismo, la flatulenza e favorisce l’eliminazione dei gas.
  •      Finocchio (Foeniculum vulgare) e cumino (Cominum cyminum), che facilitano l’eliminazione dei gas.
  •      Origano (Origanum vulgare), che aiuta il fegato nella digestione e stimola l’espulsione dei gas.
  •      Coriandolo (Coriandrum sativum), che evita le flatulenze e previene le irritazioni intestinali.

Evitare la ritenzione di liquidi

Se durante la giornata noti un certo gonfiore e che il tuo ventre piatto sparisce forse si tratta di un problema di ritenzione idrica. Si manifesta soprattutto nelle donne e si intensifica soprattutto nei giorni che precedono le mestruazioni.

Per ridurne l’impatto è consigliabile seguire una dieta povera di sodio, evitando insaccati, conserve, salagioni e in generale cibi che contengono alte quantità di sale. Ma possiamo anche avvalerci dell’aiuto di piante e integratori alimentari che ci aiutino ad evitare gli effetti della sindrome premestruale e di piante drenanti che favoriscano l’eliminazione dei liquidi come l’equiseto (Equisetum arvense), l’ortica verde (Urtica dioica), la gramigna (Elytrigia repens) e l’estratto di fico d’India (Opuntia ficus-indica).

Non far accumulare i grassi

Ovviamente per sfoggiare un ventre piatto è necessario evitare che si accumolino i grassi a livello addominale. Una delle novità più efficaci per evitarlo è un insieme di estratto di melissa (Melissa officinalis), gelso bianco (Morus alba) e artemisia (Artemisia capillaris), che è stato brevettato con il nome di OB-X. Uno studio condotto su questo estratto ha rilevato che inibisce la differenziazione dei preadipociti in adipociti (cellule grasse), caratteristica che lo rende un innovativo rimedio per prevenire e combattere l’accumulazione dei grassi, il sovrappeso e l’obesità.

 Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter!